accueil
yva barthelemy

Gli studi
Nata a Luneville in Lorena, Yva Barthelemy studia al conservatorio di Nancy dove si diploma, poi al Conservatorio Nazionale Superiore de Parigi, dove risulta prima nella graduatoria di ammissione. Studia Arte Scenica sotto la guida di Louis Musy e Canto Artistico con Charles Panzera.

Nel 1956 si diploma in “Canto, opera e opéra-comique”.

Dalla Scala all'Opéra di Parigi
In quello stesso anno Gabriel Dussurget, creatore del festival d'Aix-en Provence, la segnala al Teatro alla Scala di Milano, dove debutta ne L'enfant et les sortilèges di Maurice Ravel nei ruoli del Fuoco e dell'Usignolo.

Nel 1965 entra nella compagnia dei solisti dell'Opéra di Parigi.
In seguito si esibisce al Teatro dell’Opera di Montecarlo, a Ginevra, a Boston, a Palermo, a Bruxelles, e partecipa regolarmente ai concerti dell’ORTF, sotto la direzione di grandi maestri quali André Cluytens, Pierre Dervaux, Georges Prêtre, Hans Rosbaud, Manuel Rosenthal.

I suoi ruoli
Nel corso della sua carriera, ha interpretato numerosi ruoli del grande repertorio:
la Contessa (Le Nozze di Figaro), Pamina (Die Zauberflöte), Donna Elvira (Don Giovanni), Manon ( nella omonima opera di Massenet), Micaela (Carmen), Musetta (La Bohème), e ha partecipato alle prime esecuzioni e alle riprese di Volo di notte di Luigi Dallapiccola all’Opéra- Comique di Parigi, Le plumet du Colonel di Henri Sauguet all'ORTF e Le Roi David di Arthur Honegger.

 
yva barthelemy la voix liberee
1975
Avendo incontrato, nel corso della sua carriera, problemi di fragilità vocale di cui non riesce a comprendere le cause, si dedica allo studio e alla ricerca nell’ambito dei meccanismi anatomo-fisiologici dell’apparato fonatorio.
Grazie a tali studi mette a punto un nuovo metodo di preparazione muscolare propedeutica al Canto Lirico.
Sperimenta il metodo su sé stessa per sette anni e, grazie ai sorprendenti risultati ottenuti, nel 1975 fonda la sua scuola di Canto.

“Amo piantare il piccolo seme del bel canto, lasciarlo germogliare, vederlo crescere, sorvegliare la sua crescita, la sua trasformazione. E' la vita che canta”


1984
Pubblica la prima, versione del suo libro“La Voix Libérée”, Ed. Robert Laffont.
Fonda un Istituto per diffondere il suo metodo e approfondisce senza sosta gli studi che le consentono di arricchire sempre più la sua tecnica.
 
yva barthelemy la voix liberee 2003
Esce la seconda versione del suo libro “La Voix Libérée” arricchita da vent' anni di esperienza e da nuovi studi e approfondimenti.
www.laffont.fr


2006
Il 6 marzo viene nominata Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere di Francia.
www.culture.gouv.fr

Si dedica costantemente alla diffusione del suo metodo, unico e originale, nel corso di conferenze e masterclasses in tutta Europa.
 
  Cima della pagina


© yvabarthelemy 2008 - 2013
 
spanish accueil methode publications conferences liens francais biography biographie